Il frangisole per la schermatura solare

La soluzione al servizio di comfort ambientale ed efficienza

Il frangisole, dal francese brise-soleil, è un elemento di protezione solare, la cui applicazione su facciate trasparenti (pareti vetrate, finestre e lucernari) consente la schermatura esterna evitando l’irraggiamento diretto e permettendo il controllo dell’apporto luminoso naturale e della temperatura degli ambienti interni. La sua azione è volta a scongiurare il surriscaldamento soprattutto nel periodo estivo in edifici caratterizzati da ampio uso di vetro e metalli, contribuendo al miglioramento del comfort e al risparmio energetico della costruzione.

Il concetto di frangisole trova ispirazione dalla tenda veneziana che, regolabile in modo flessibile, indirizza e dosa la luce naturale diurna. Il frangisole infatti, realizzato tipicamente in lamelle orizzontali o verticali, può avere una struttura fissa o mobile, permettendo in questo secondo caso di regolare, oltre al passaggio dell’aria, la quantità di radiazione solare che giunge alle aperture, sia in modo diretto sia per irraggiamento passivo.

In relazione all’angolo di inclinazione delle singole lamelle, il sistema consentirà un diverso grado di schermatura, che varierà dalla parziale protezione dai raggi solari al completo oscuramento. La versatilità del sistema permette di scegliere tra un’ampia gamma di materiali e finiture, con un occhio di riguardo per i metalli e in particolar modo l’alluminio estruso, e il posizionamento interno, esterno o intermedio rispetto alle aperture e i vani da schermare.

Richiedi informazioni
serramenti alluminio damilano cuneo
serramenti alluminio damilano cuneo

Il frangisole è un elemento compositivo che influisce sul rendimento energetico dell’edificio

Il frangisole è stato uno degli elementi compositivi principali nell’architettura della seconda metà del Novecento, adottato in modo intensivo e sistematico da Le Corbusier che integrava setti in cemento armato nella struttura stessa degli edifici. Oggi è un elemento architettonico molto diffuso, soprattutto in ambito pubblico e commerciale, diffusione dovuta anche alla normativa UNI che riconosce i frangisole come schermature solari e al metodo di calcolo del rendimento energetico dell’edificio che tiene in considerazione sistemi solari passivi e di protezione.

Se non previsti sin dalla fase iniziale di progetto i brise-soleil possono essere applicati in un momento successivo alle ampie superfici trasparenti di edifici esistenti. La loro efficacia in termini energetici si dimostra nella capacità di ridurre fino al 70% la radiazione solare incidente in regime estivo e nella possibilità di gestire e incrementare autonomamente la quota di radiazione diretta e indiretta durante il periodo invernale. Durante l’estate dunque la maggior parte della radiazione incidente sarà riflessa e deviata, allontanando così i raggi solari dall’involucro, scongiurando surriscaldamento e abbagliamento in prossimità della superficie trasparente; in inverno i raggi che avranno inclinazione minore riusciranno ad attraversare positivamente la schermatura diffondendosi nell’ambiente.

Si tratta globalmente di un sistema modulare che grazie ai montanti realizzati con profilati in alluminio permette di progettare su misura la soluzione più adatta ad ogni contesto.

Richiedi informazioni

Alcune soluzioni con frangisole realizzate dalla Damilano Bluid